Breaking News

Pulizia del viso: consigli su come usare l’acqua micellare

acquamicellareCompagna inseparabile della bellezza delle donne, l’acqua micellare è uno di quei prodotti che non può assolutamente mancare nella pulizia viso. Introdotta sul mercato intorno agli anni 80, in breve tempo è riuscita a diventare un punto di riferimento nel settore cosmetico. È vero che l’acqua micellare può essere impiegata come struccante, ma la sua enorme versatilità la rende idonea anche per altri usi. Vediamo come usarla al meglio.

Pulizia viso
Partiamo da quello che è uno degli utilizzi principali di questo prodotto, la pulizia del viso. L’acqua micellare, infatti, deve il suo nome alle micelle, delle particelle che riescono a imprigionare tutta la sporcizia che quotidianamente si deposita sulla pelle del viso.

Soprattutto, è bene sottolineare come la composizione chimica dell’acqua micellare sia formata da due poli: uno idrofilo e uno lipofilo. Cosa vuol dire? Semplicemente che applicandosi sul viso riesce a eliminare grasso e sporcizia e al contempo ad accarezzare e rispettare la pelle.

Non solo, la sua particolare composizione la rende perfetta anche per le pelli più delicate e persino quelle ipersensibili riuscendo a rispettare il naturale PH. Ovviamente se ci si vuole prendere davvero cura della propria pelle, insieme all’acqua micellare potrebbe essere un’ottima idea rivolgersi a specifici prodotti studiati per valorizzare il derma e donare lucentezza ed elasticità.

Ma come si usa correttamente l’acqua micellare in base ai diversi punti del viso?

Acqua micellare e occhi
Per effettuare la pulizia degli occhi mediante acqua micellare è consigliabile servirsi di un apposito disco di cotone e bagnarlo con il suddetto prodotto. A questo punto basta applicare il disco di cotone sulle palpebre e lasciare che l’acqua micellare agisca per qualche secondo così da essere efficace anche sui trucchi particolarmente ostinati. Dopo qualche secondo basterà semplicemente lasciar scivolare il disco senza applicare alcun tipo di pressione.

Acqua micellare e labbra
In virtù della sua composizione, l’acqua micellare può essere utilizzata benissimo anche per la pulizia delle labbra ottenendo dei risultati davvero sorprendenti. Anche in questo caso il consiglio migliore è quello di servirsi di un disco di cotone, bagnarlo delicatamente con l’acqua micellare e far scorrere il disco dai bordi delle labbra sino al centro finché ogni traccia di make-up risulterà scomparsa. Non è necessario applicare alcuna pressione perché sono le micelle stesse di cui è composta l’acqua a fare l’intero lavoro.

Acqua micellare e volto
Per pulire in maniera perfetta il volto ci si può servire di uno o due dischi di cotone, in base alla quantità di sporcizia accumulata e alla necessità di pulizia che si desidera. Una volta imbevuto il disco nell’acqua micellare, basterà strofinarlo con movimenti circolari sulla pelle del viso facendo ben attenzione a non tralasciare alcun punto. Dopo qualche passata ecco che la pelle avrà riacquistato il suo consueto colorito e risulterà anche più luminosa.

Acqua micellare e risciacquo
L’acqua micellare è a tutti gli effetti una soluzione acquosa e in quanto tale non necessita di alcun risciacquo, tuttavia se si ha la pelle estremamente sensibile si può anche pensare a un risciacquo leggero in modo da detergere completamente il viso.

Infine, una piccola precisazione: l’acqua micellare attualmente non è considerabile come un prodotto unico, ne esistono infatti differenti tipologie, ciascuna adatta alle proprie esigenze.

TATIANA RUSSO

Check Also

Donna con spazzolino denti

Cura dei denti: meglio spazzolino tradizionale o elettrico?

Sapete che da un po’ con I Think Magazine abbiamo ripreso a fare informazione dedicata …