Informativa breve sull' uso di cookie ai sensi del provv n 229/2014 Garante Privacy

Davide Mazzocco apre gli occhi sulla “Propaganda pop”, oppio per i popoli

MazzoccoPropagandaPopEdito da Effequ, il saggio Propaganda Pop scritto da Davide Mazzocco si sofferma sull’importanza della creazione del consenso popolare in vari campi: nuovo, libertà, giovinezza, fede, consumi, identità, ambiente, democrazia.

Mazzocco si sofferma su personaggi diventati icone pop partendo da un aggettivo, “nuovo”, che, contrapponendosi al passato, intende attuare una destrutturazione positiva. È il caso di Obama, cittadino del mondo perché nato da una coppia mista e vissuto in gioventù in Indonesia, la nazione a più alta densità di islamici. Nella sua campagna elettorale e nel corso dei due mandati presidenziali, Obama ha puntato su un’immagine giovane, familiare e borghese. Un esempio la doggy bag, ormai sdoganata anche nei ristoranti più chic, per combattere lo spreco alimentare e l’uso easy dei social.

Si parla poi di “libertà”, termine usato e abusato anche come opposizione ai suoi valori definiti (si pensi al raccapricciante slogan orwelliano di Libertà è schiavitù). Berlusconi si appropria della parola per coniare un nuovo partito che assai spesso, riferisce Mazzocco, non è stato un campione di attenzione verso l’apertura sociale.

Altro personaggio passato sotto la lente di Mazzocco è poi papa Francesco, che rappresenta un altro esempio fulgido di propaganda popolare. Schietto, decisamente poco cattedratico, il primo pontefice sudamericano è riuscito ad attrarre quelle masse che al contrario con Ratzinger si erano mostrate tiepide o addirittura fredde, non comprendendone la statura di fine ma algido teologo.

La disamina di Mazzocco sui social e i motori di ricerca pone maggiormente l’accento sull’imperio della propaganda per ogni aspetto dell’esistenza, tanto da falsarne anche i più nobili, come la democrazia.

Asciutto ed eloquente, Davide Mazzocco firma un saggio complesso eppure chiarissimo, che si pone come strumento necessario per la comprensione della società del secondo millennio, tanto pericolosamente simile alle sinistre profezie dei grandi scrittori distopici, da Huxley ad Orwell.

Qui la scheda del libro: http://www.effequ.it/2016/05/26/propaganda-pop/

FRANCESCA BARILE

Check Also

elisagenghinisposeromanuelagnellicopertina

Due chiacchiere in palude con Elisa Genghini e il suo libro “Sposerò Manuel Agnelli”

Sposerò Manuel Agnelli è un libro molto divertente scritto dall’autrice e cantautrice Elisa Genghini, un …

Lascia un commento