::Anteprima:: ASCOLTA QUI “Bile” di Cristian D’Oria

cristiandoriabilecoverDopo aver attraversato le strade del mondo con diversi progetti sbocciati dalle sue canzoni e dalle sue poesie, il cantautore meneghino Cristian D’Oria esordisce finalmente con Bile, un lavoro interamente a suo nome, nelle cui sei tracce la sua voce graffiante e tenebrosa interpreta racconti introspettivi, mistici, spesso metaforici e oscuri poiché ispirate principalmente al “periodo di desolazione, morte e incertezza, durante il COVID 19”, come informa il comunicato stampa.

Un disco dagli arrangiamenti che pongono le suggestioni emotive al centro dell’ascolto, soprattutto suggestioni di inquietudine e voglia di rivalsa, sottolineate da atmosfere mefistofeliche e ritmi ipnotici. Il sapore da poeta maledetto tipico di Jim Morrison (non dimentichiamo che, tra i vari progetti di Cristian, c’è stato anche il gruppo The Doors Lysergic Experience, tribute band dei Doors, di cui si riconoscono ancora esplicite influenze) e tentazioni da crooner, colorano di tinte cupe le interpretazioni vocali dell’artista, sempre caldo e teatrale in ogni brano, come se ci stesse conducendo in una traversata lungo le paludi del dolore, fisico e psicologico, scortandoci durante l’incontro con diavoli, dei, e perfino con l’uomo nero. I brani scorrono, infatti, come una danza psichedelica che proietta nelle viscere di noi stessi, dritto fino al male che ci portiamo dentro e che non possiamo ignorare. Attraverso la musica senza tempo e la poesia dei testi, l’album distrae i guardiani del nostro personale Ade per aiutarci a trovare la strada per tornare nella terra dei vivi. D’altra parte, “ciò che non uccide fortifica”, e alla fine di questo viaggio intenso e tormentoso, che inevitabilmente smuove la “bile”, toccheremo il fondo per imparare a risalire e uscirne più forti.

Per la realizzazione di questa affascinante e al tempo stesso perturbante opera prima, Cristian D’Oria si è avvalso di amici e colleghi di tutto rispetto, oltre a The Nuv, che avevamo già potuto ascoltare nel singolo Come il diavolo, troviamo, infatti, anche Alessandro Deidda (Le Vibrazioni), Marco Carusino (I Cosi, Morgan, Mauro Ermanno Giovanardi), Riccardo Tosi (Orchestra Maniscalchi, Vik and The Doctors of Jive) e molti altri.

Il disco è in anteprima esclusiva su I Think Magazine fino alla sua uscita ufficiale, prevista per fine marzo.

⇒ Per ascoltarlo cliccate QUI

Questo il canale Youtube di Cristian D’Oria: https://www.youtube.com/@cristiandoria9173

ELIDE FERRARI

 

Check Also

cmontigregtruppisentounmorsodolceframe

::Video Rotation:: C’Mon Tigre feat. Giovanni Truppi – Sento un morso dolce

Qui le prossime date live: 7 marzo @Monk Club (Roma) 8 marzo @Eremo Club (Molfetta …