Thumbnail: uno sguardo sui The Hangovers

THUMBNAIL1.Chi siete, da dove venite e che musica proponete.

Siamo The Hangovers, quattro “regaz” bolognesi strappati alla malavita e regalati alla musica.

2.Il panorama musicale italiano aveva bisogno di voi?

Non penso che il panorama musicale italiano aveva bisogno di noi, ma noi ci siamo e dovranno farsene una ragione.

3.Se voi foste una meta da raggiungere con il “navigatore musicale”, quali coordinate di artisti del passato o del presente dovremmo impostare, come strada da percorrere per arrivare al vostro sound?

Bob Dylan che si ubriaca con Paul Simon, Johnny Cash in galera con Jerry Reed, i Libertines che si azzuffano con i Beach Boys.

4.Il brano del vostro repertorio che preferite e perché questa scelta. TheHangoversQuiDaMeCOVER

Qui Da Me per ora è l’unica che potete ascoltare quindi… www.thehangovers.it.

5.Il disco che vi ha cambiato la vita.

Abbiamo degli album preferiti che ci hanno accompagnato durante la nostra adolescenza e di cui ce ne siamo innamorati, ma non è un disco che ti cambia la vita. Se devo citarne uno io dico Ok Computer dei Radiohead, ma parlo a titolo personale.

6.Il vostro live più bello e quello invece peggio organizzato.

Abbiamo suonato tantissimo e di concerti molto belli ce ne sono stati parecchi. Quello dell’anno scorso al Bolognetti Rocks me lo ricordo come uno dei migliori, ma il migliore deve ancora arrivare.

I peggiori? Direi tutti i concerti dove non ti senti bene sul palco (l’acustica intendo) e tutti i concerti prima di una serata disco, con centinaia di ragazzini che non vedono l’ora che tu finisca la tua musica primitiva e analogica per iniziare a ballare il solito tunz-tunz. A capodanno di due anni fa a Sestola ho dovuto tatuare la paletta del mio basso sulla fronte di uno di questi qua in mezzo al nostro live.

7.Il locale di musica dal vivo secondo voi ancora troppo sottovalutato e, al contrario, quello eccessivamente valutato tra quelli dove avete suonato o ascoltato concerti di altri.

Tutti i locali piccoli non famosi per la musica dal vivo ma che in qualche modo cercano di emergere grazie alla passione musicale dei loro proprietari sono tutti sottovalutati.

L’Unipol Arena invece dovrebbe essere un fiore all’occhiello per la musica dal vivo e invece la musica si sente meglio dalle casse del mio pc.

thehangovers8.Le tre migliori band emergenti della vostra regione.

Se vuoi ti cito le tre migliori bande che smazzano sigarette di contrabbando, ma di band emergenti non ne ho un’idea.

9.Come seguirvi, contattarvi, scambiare pareri con voi.

Sui social invece siamo sul pezzo: www.thehangovers.it
www.facebook.com/thehangovers
www.youtube.com/user/therealhangovers
myspace.com/therealhangovers
www.soundcloud.com/therealhangovers

10.La decima domanda, che mancava: “Fatevi una domanda e datevi una risposta”.

D: Chi era quel tipo tutto ubriaco in prima fila ieri sera?

R: Gigi Marzullo!

DORIANA TOZZI

Check Also

altrovebollecover

Le ansie e le gioie di una generazione nelle “Bolle” di Altrove

Altrove, al secolo Marco Barbieri, è uno dei produttori più affascinanti del panorama indipendente italiano. …

Lascia un commento