Thumbnail: uno sguardo sui The Fence

THUMBNAIL1.Chi siete, da dove venite e che musica proponete.

Siamo i The Fence. Siamo cinque ragazzi (diversamente giovani). Veniamo dalla stessa provincia (Venezia) ma alcuni di noi hanno visto mezzo mondo. Proponiamo una musica pop rock, e cerchiamo di portare avanti qualsiasi genere ci stimoli senza porci limiti.

2.Il panorama musicale italiano aveva bisogno di voi?

Crediamo che il panorama musicale italiano non sia più un panorama… Oramai sembra più uno scenario post-bellico. Difficile dire se ci fosse o meno bisogno di noi, ma almeno noi proviamo a seminare qualcosa. La nostra è una proposta diversificata, dal punto di vista del repertorio, con il respiro internazionale dato dalle liriche in inglese e dalle variegate sfumature stilistiche.

3.Se voi foste una meta da raggiungere con il “navigatore musicale”, quali coordinate di artisti del passato o del presente dovremmo impostare, come strada da percorrere per arrivare al vostro sound?

Mah, più che una coordinata sveliamo gli ingredienti del nostro mix. Noi siamo la sintesi di quello che è passato per le nostre orecchie. E assicuriamo che ci è passato davvero di tutto. Dai Queen agli Abba, dai Metallica ai Take That, passando per U2, Toto, Muse, disco anni ’70-’80-’90. Volendo semplificare, diciamo comunque che ci ispiriamo ai grandi gruppi della storia del rock.

4.Il brano del vostro repertorio che preferite e perché questa scelta. TheFence14EpCOVER

Tra i cinque brani del nostro nuovo ep, 14, quello che preferiamo è senza dubbio Shame: una nostra reinterpretazione del tango in chiave rock, non perché ce ne fosse bisogno (di reinterpretarlo) ma proprio perché ci è venuta così! Un brano al quale teniamo particolarmente e per il quale abbiamo realizzato il videoclip ufficiale, che vede come protagonista la campionessa di tango Nicoletta Pregnolato: https://www.youtube.com/watch?v=sDhheYRAmDE.

5.Il disco che vi ha cambiato la vita.

Crediamo non esista un disco che ci abbia cambiato la vita in quanto la nostra vita non è cambiata. Speriamo che il nostro prossimo disco riesca a cambiarcela…

6.Il vostro live più bello e quello invece peggio organizzato.

Probabilmente il nostro live più bello è stato quello al Vapore, storico locale nel veneziano. In quella occasione tutto ha funzionato bene, c’era la giusta alchimia.

Il peggiore facciamo fatica ad individuarlo, probabilmente alcuni dei vari contest ai quali abbiamo partecipato.

7.Il locale di musica dal vivo secondo voi ancora troppo sottovalutato e, al contrario, quello eccessivamente valutato tra quelli dove avete suonato o ascoltato concerti di altri.

Il locale più sopravvalutato è proprio il locale. Nessuno in particolare, sia chiaro. Crediamo che la musica dal vivo, dall’acustica fino al rock, potrebbe trovare spazi diversi dai club e dai locali… Se si pensa che la musica è ovunque, dalle cuffie che gracchiano in autobus ai sottofondi dei bar… la musica dal vivo deve uscire da molti schemi e, volendo, potrebbe essere portata quasi ovunque.

TheFence8.Le tre migliori band emergenti della vostra regione.

Facciamo fatica a segnalare band del Veneto per noi interessanti: la maggior parte di quelle che abbiamo sentito in questi anni non esistono più. Difficile trovare gruppi con la nostra stessa longevità artistica. Vogliamo segnalare comunque gli Atipika, band che conosciamo bene e che propone un genere che fonda le radici nel cantautorato italiano: https://www.youtube.com/watch?v=znCJS64Y89I.

9.Come seguirvi, contattarvi, scambiare pareri con voi.

http://thefence.eu/

https://www.youtube.com/user/TheFenceBand

https://www.facebook.com/pages/The-Fence/42798672351

10.La decima domanda, che mancava: “Fatevi una domanda e datevi una risposta”.

D: Cosa rappresenta per voi la musica?

R: Semplicemente, emozioni: emozioni provate in ognuno di noi ed emozioni regalate al pubblico; emozioni, semplicemente.

DORIANA TOZZI

Check Also

altrovebollecover

Le ansie e le gioie di una generazione nelle “Bolle” di Altrove

Altrove, al secolo Marco Barbieri, è uno dei produttori più affascinanti del panorama indipendente italiano. …

Lascia un commento