Thumbnail: uno sguardo su Slick Steve and the Gangsters

THUMBNAIL1.Chi siete, da dove venite e che musica proponete.

Siamo Slick Steve and the Gangsters, un gruppo di Brescia che propone rock’n’roll / swing contaminato anche da altri generi.

2.Il panorama musicale italiano aveva bisogno di voi?

Il panorama italiano aveva bisogno di una band in grado di portare al pubblico qualcosa di più di un concerto: noi offriamo uno spettacolo capace di catturare l’attenzione a livello visivo e sonoro.

3.Se voi foste una meta da raggiungere con il “navigatore musicale”, quali coordinate di artisti del passato o del presente dovremmo impostare, come strada da percorrere per arrivare al vostro sound?

All’incrocio prendere per JD McPherson, andare verso Jack White, svoltare per Tom Waits.

4.Il brano del vostro repertorio che preferite e perché questa scelta. Slick Steve

Il brano che preferiamo ora è Hollywood Fever, presente sul disco appena uscito, On Parade, ascoltabile su Spotify; Hollywood Fever è una canzone fra blues e rock moderno, basso ostinato, chitarre stridenti e batteria martellante per far muovere tutti.

5.Il disco che vi ha cambiato la vita.

Signs and Signifiers di JD McPherson ci ha dato un buon punto di partenza per lavorare sui pezzi del primo disco, quindi posso dire che ci ha cambiato la vita.

6.Il vostro live più bello e quello invece peggio organizzato.

Il live più bello è stato al Summer Jambooree di Senigallia nell’Agosto del 2013, di fronte a quattromila persone che ballavano e saltavano per noi.

Il live peggio organizzato è stato in un locale in Veneto, un po’ di tempo fa… meglio non parlarne…

7.Il locale di musica dal vivo secondo voi ancora troppo sottovalutato e, al contrario, quello eccessivamente valutato tra quelli dove avete suonato o ascoltato concerti di altri.

Secondo me tutti i locali sono sottovalutati; la situazione di  musicale (dal vivo) in Italia coinvolge tutti, dai circolini che contengono trenta persone, fino ai live club da duemila paganti; ciò che è sopravvalutato è come i gestori lottino per rimanere aperti e proporre al pubblico (che certe volte storce il naso se un biglietto costa dieci euro per una serata live di due ore) concerti di gente che viaggia per lo stivale in lungo e in largo per promuovere/diffondere la propria musica e la propria arte, swing, punk, garage, pop o metal che sia.

SlickSteveAndTheGangsters8.Le tre migliori band emergenti della vostra regione.

Hell Spet Country Band, Plan de Fuga, Riccobellis.

9.Come seguirvi, contattarvi, scambiare pareri con voi.
Siamo su facebook, twitter, songkick… Basta cercare Slick Steve and the Gangsters.

10.La decima domanda, che mancava: “Fatevi una domanda e datevi una risposta”.

D: Qual è la cosa più importante?
R: Fare, dare, essere spettacolo.

DORIANA TOZZI

Check Also

altrovebollecover

Le ansie e le gioie di una generazione nelle “Bolle” di Altrove

Altrove, al secolo Marco Barbieri, è uno dei produttori più affascinanti del panorama indipendente italiano. …

Lascia un commento