Thumbnail: uno sguardo su Olden

THUMBNAIL1.Chi sei, da dove vieni e che musica proponi.

Mi chiamo Olden e non credo di avere un genere preciso; il mio primo album era probabilmente più orientato verso il rock e il folk (e cantato in inglese), il mio nuovo lavoro è senz’altro più vicino al mondo della musica d’autore italiana, ma con alcuni elementi e caratteristiche che vengono da altre ispirazioni.

Forse si è capito ma preferisco che siano gli ascoltatori a rispondere a questa domanda.

2.Il panorama musicale italiano aveva bisogno di te?

Rispondere di sì sarebbe alquanto presuntuoso, perciò dico solo “lo spero”… Non è l’artista che decide se una cosa funziona o meno, ed è anche questo il bello, forse; un giorno saprò se aveva bisogno di me o no…

Dai, sì, ne aveva bisogno…

3.Se tu fossi una meta da raggiungere con il “navigatore musicale”, quali coordinate di artisti del passato o del presente dovremmo impostare, come strada da percorrere per arrivare al tuo sound?

“Il navigatore musicale” non l’avevo mai sentito… Impostiamolo sugli anni ’60, attraversando i ’70, salutando Bob Dylan e Fabrizio De André, Leonard Cohen e Francesco De Gregori.

4.Il brano del tuo repertorio che preferisci e perché questa scelta. OldenSonoAndatoALettoPrestoCOVER

Non ne ho uno preferito ma diciamo c’è un brano che ascolto più volentieri, senza sapere bene il perché… forse perché è stato un brano che ho scritto di getto, ma che ha un testo che in realtà sembra molto pensato e “limato”. Il brano è Senatore Bailey: https://www.youtube.com/watch?v=f3BEhToZyhs.

5.Il disco che ti ha cambiato la vita.

A Night At The Opera dei Queen.

6.Il tuo live più bello e quello invece peggio organizzato.

Il più bello, o uno dei più belli, è stato all’Urban della “mia” Perugia, come spalla agli …A Toys Orchestra, due anni fa. La sala era gremita, è stata una grande notte.

Il più brutto o quello peggio organizzato…mmmh… ce ne sono stati vari… Forse il peggiore in assoluto è stato qui a Barcellona, quando mi presentai nel locale che doveva ospitare il concerto e mi resi conto che non c’era né amplificazione né prese di corrente per eventuale amplificazione (che come detto non c’era!). Ci siamo salutati con rancore…

7.Il locale di musica dal vivo secondo te ancora troppo sottovalutato e, al contrario, quello eccessivamente valutato tra quelli dove hai suonato o ascoltato concerti di altri.

Non saprei rispondere davvero a questa domanda… non credo ci siano locali sottovalutati o sopravvalutati.

OldenDavide8.Le tre migliori band emergenti della tua regione.

Purtroppo sono lontano dalla mia regione (Umbria) da molti anni e quindi non ho più contatto con le realtà emergenti; quello che vedo è che stanno uscendo fuori (e quindi già non più emergenti) delle realtà importanti a livello nazionale, come ad esempio i Fast Animals And Slow Kids che stanno facendo un sold out dopo l’altro… sono bravi e se lo meritano!

9.Come seguirti, contattarti, scambiare pareri con te.

La mia pagina ufficiale é www.oldenmusica.com oppure mi potete seguire tramite Facebook: www.facebook.com/oldenmusic.

10.La decima domanda, che mancava: “Fatti una domanda e datti una risposta”.

D: Ce l’hai fatta, finalmente?

R: Credo che ci siamo. Quasi.

DORIANA TOZZI

Check Also

awavewalkingframe

::Video Rotation:: Awave – Walking

Lascia un commento