Informativa breve sull' uso di cookie ai sensi del provv n 229/2014 Garante Privacy

Thumbnail: uno sguardo sui Na Na Na Na

THUMBNAIL1.Chi siete, da dove venite e che musica proponete.

Na Na Na Na: Alessandro Ruggieri (chitarra e voce), Daniele Gatto (batteria, synth e cori), Carlo Angeletti (basso). Siamo di Macerata e suoniamo indie rock/alternative rock, etc…

2.Il panorama musicale italiano aveva bisogno di voi?

Non so se il panorama musicale italiano avesse bisogno di noi. Non mi sono posto la questione. Diciamo che abbiamo fatto delle canzoni e adesso per noi il passo più naturale è farle ascoltare agli altri.

Guardando dall’esterno il nostro lavoro mi sembra un lavoro piuttosto vario che spazia nei vari sottogeneri e stili dell’indie e dell’alternative rock; non mi pare che al momento in molti in Italia abbiano quest’attitudine a spaziare un po’, non so dire comunque se qualcuno ne avesse bisogno, vedremo.

3.Se voi foste una meta da raggiungere con il “navigatore musicale”, quali coordinate di artisti del passato o del presente dovremmo impostare, come strada da percorrere per arrivare al vostro sound?

Alcune nostre influenze sono: Bright Eyes, Nirvana, Smashing Pumpkins, Neutral Milk Hotel e Arcade Fire.

4.Il brano del vostro repertorio che preferite e perché questa scelta. nananana1

Il brano intitolato Wrong, che potete ascoltare qui: https://soundcloud.com/nanananatupatupa/wrong/s-XWuOY?in=nanananatupatupa/sets/constant-puberty/s-62cN7. È quello secondo noi riuscito meglio, forse non il migliore in generale ma quello più completo, preciso; insomma, una buona presentazione per la musica dell’album.

5.Il disco che vi ha cambiato la vita.

Letting Off the Happiness dei Bright Eyes. Sentito nel 2005, non so se mi ha cambiato la vita, comunque ha avuto un impatto sul mio gusto musicale, sul tipo di emozioni che avrei cercato da lì in avanti nella musica e di riflesso quindi in qualche modo ha influenzato il mio modo di leggere e provare emozioni; forse poi nel frattempo le cose sono cambiate, ma quel tipo di emozione è rimasto una cosa che aveva effetto per un periodo di tempo abbastanza lungo.

6.Il vostro live più bello e quello invece peggio organizzato.

Live più bello o più brutto in assoluto non so. Diciamo che i primi sono stati un po’ i peggiori e poi via via migliorando. All’inizio l’inesperienza e il nervosismo facevano sempre andare qualcosa storto. Da attacchi di panico/tachicardia, strumenti che si rompono, sound check venuti male, bevuto troppo… I primi concerti erano un po’ così: sghembi, sempre sul limbo che qualcosa andasse storto. Poi un po’ meglio, ma ancora non siamo molto esperti del palco, anche se forse è un bene che rimangano elementi di imprevedibilità e irregolarità: c’è sempre un elemento di rischio nella diretta, no?

Un aneddoto, adesso che ci penso, riguarda un episodio in cui gli altri due componenti del gruppo si stavano per prendere a botte! Non so se si può dire e se mi ricordo bene, ma è finita bene comunque. In pratica hanno fermato la macchina per scendere e menarsi, ma quando erano sul punto di farlo gli è venuto da ridere e si sono fermati. Mi pare che andò così…

7.Il locale di musica dal vivo secondo voi ancora troppo sottovalutato e, al contrario, quello eccessivamente valutato tra quelli dove avete suonato o ascoltato concerti di altri.

A questa non so rispondere, perché sinceramente non ho un’esperienza di locali tale da poter fare una valutazione del genere.

nanananaconstantpubertycover8.Le tre migliori band emergenti della vostra regione.

Non seguo molto la scena locale. Non per snobismo ma perché non esco, non frequento molto i locali, come dicevo prima. Mi fisso con pochi gruppi all’anno e questi di solito sono di fuori della mia regione.

9.Come seguirvi, contattarvi, scambiare pareri con voi.

SC: https://soundcloud.com/nanananatupatupa

FB: https://www.facebook.com/nanananatupatupa/

10.La decima domanda, che mancava: “Fatevi una domanda e datevi una risposta”.

D: Dove siete stati?

R: In giro, facendo cose.

DORIANA TOZZI

Check Also

ildubbiocontoipassiframe

::Video Rotation:: Il DUbbio – Conto i passi

Lascia un commento