Informativa breve sull' uso di cookie ai sensi del provv n 229/2014 Garante Privacy

Thumbnail: uno sguardo su Giovanni Conelli

THUMBNAIL1.Chi sei, da dove vieni e che musica proponi.

Mi chiamano Giovanni Conelli, vengo dalla spuma delle onde del mare, suono la voce più sporca di un mercato mediorientale e canto gli algoritmi digitali nascosti nel sottosuolo cavo di Napoli.

2.Il panorama musicale italiano aveva bisogno di te?

Il panorama musicale italiano non aveva bisogno di me, è per questo che insisto.

3.Se tu fossi una meta da raggiungere con il “navigatore musicale”, quali coordinate di artisti del passato o del presente dovremmo impostare, come strada da percorrere per arrivare al tuo sound?

Salirei in macchina al tramonto per un viaggio insieme alla spiritualità di Battiato, trascorrerei una lunga notte a ballare i Kiasmos e mi sublimerei all’alba nei fumi vocali di Antony Hegarty.

4.Il brano del tuo repertorio che preferisci e perché questa scelta.

Deserti, dal mio scorso ep (Dietro un’onda nell’oceano – 2014), perché ogni volta che la interpreto dal vivo è un viaggio nelle mie visioni più recondite: https://www.youtube.com/watch?v=5HaKVFlLGgY.

5.Il disco che ti ha cambiato la vita. giovanniconellidiviaggiodifioriedialtrespinecover

Non so quale album mi abbia cambiato la vita, ma so quale ha messo in crisi la mia scrittura: Musica Moderna di Ivano Fossati.

6.Il tuo live più bello e quello invece peggio organizzato.

Ho suonato a Vienna, in un concerto in una casa privata: è stato un trionfo. La gente non capiva i miei testi, ma aveva le energie dei miei beat nel cuore.

Ho suonato a Novara prima di una band elettronica canadese, il fonico della band parlava così ad alta voce durante il mio set che non riuscivo a sentirmi nemmeno in cuffia.

7.Il locale di musica dal vivo secondo te ancora troppo sottovalutato e, al contrario, quello eccessivamente valutato tra quelli dove hai suonato o ascoltato concerti di altri.

Suonare nel panorama italiano più indipendente e squattrinato vuol dire riuscire ad essere acqua, l’acqua deve imparare ad adattarsi a tutto. A prescindere da cosa possa offrire un locale, bisogna salire sul palco con le mani che tremano e denudare il proprio cuore, è questo quello che conta per me. Non faccio nomi, non punto il dito, d’altronde nessuno darebbe dell’incompetente al proprio datore di lavoro.

8.Le tre migliori band emergenti della tua regione.

Un paio di anni fa ho suonato delle canzoni a Caserta insieme ad altri artisti, mi ha sorpreso l’approccio di Jennifer Blossom, mi ha ricordato Anna Calvi.

Sostengo i Terzo Piano per solidarietà elettronica; apprezzo la candidezza vocale di Katres.

Giovanni Conelli
Giovanni Conelli

9.Come seguirti, contattarti, scambiare pareri con te.

Dovreste seguirmi dal vivo, ma se anche stasera preferite investire i vostri soldi in una birra piuttosto che in un concerto vi lascio un po’ di pagine virtuali.

Facebook: https://www.facebook.com/giovanniconelliofficial/

Soundcloud: https://soundcloud.com/giovanniconelli

Instagram: giovanniconelli

Ascoltate il mio nuovo ep, Di viaggio, di fiori e di altre spine, su Spotify e iTunes. Un bel numero di persone ha investito i propri soldi per produrlo con un crowdfunding, li vogliamo davvero deludere così?

10.La decima domanda, che mancava: “Fatti una domanda e datti una risposta”.

D: Che scopo ha la mia musica?

R: Quella di far chiudere gli occhi alla gente che l’ascolta.

DORIANA TOZZI

Check Also

nongiovannistarebenecover

Il nuovo album di non giovanni ti fa… sentire bene

Stare bene è il nuovo disco del cantautore pugliese (di Grattaglie, Taranto) non giovanni, pubblicato …

Lascia un commento