Thumbnail: uno sguardo su Artan

THUMBNAIL1.Chi sei, da dove vieni e che musica proponi.

Sono Artan, nativo albanese e italiano naturalizzato. Faccio del pop rock.

2.Il panorama musicale italiano aveva bisogno di te?

Il panorama musicale ha bisogno di gente che ha qualcosa da dire, di gente che arriva dai bassi fondi, di gente che ha toccato il fondo di se stesso, di gente che fa musica per stare vivo, di gente che non parteciperebbe mai ai talent show (spesso hanno delle belle voci, spesso sono fenomeni, ma restano sterili). Di gente che fa gavetta, che macina km per pochi spiccioli, di gente che ci rimette pur di far sentire la propria musica. Di gente che non vuole il successo a tutti i costi ma vuole suonare e basta.

3.Se tu fossi una meta da raggiungere con il “navigatore musicale”, quali coordinate di artisti del passato o del presente dovremmo impostare, come strada da percorrere per arrivare al tuo sound?

I miei artisti da importare, a loro volta avevano dei loro riferimenti i quali, a loro volta, ne avevano di loro e cosi via! Detto ciò adoro i cantautori: Bob Dylan, Johnny Cash, Neil Young, Leonard Cohen, Fabrizio De Andrè, Francesco De Gregori… Il sound è un vestito importantissimo ma io spesso tendo ad essere più favorevole alla canzone che rimane in piedi solo con chitarra e voce. Il sound perfetto è come una meta utopistica che nel buio mi indica la direzione

4.Il brano del tuo repertorio che preferisci e perché questa scelta. artan1

Il brano che preferisco lo devo ancora scrivere! Per il momento sono molto soddisfatto del nuovo singolo Quell’Universo: https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=hwGKCdcS2DY.

5.Il disco che ti ha cambiato la vita.

Back In Black ha avuto un effetto su di me incredibile, non lo scorderò mai! Per fortuna comunque con la musica cambio vita spesso: muoio e rinasco!

6.Il tuo live più bello e quello invece peggio organizzato.

Il live più bello è come la canzone che preferisco. Di certo aprire ai Billy Talent a laiver (BZ) è stata un’esperienza fantastica!

I pessimi live mi hanno invece insegnato a stare con i piedi per terra e prendere la delusione e trasformarla in forza! Una volta in trentino eravamo più persone sul palco che sotto, ed eravamo in tre! Ma ci siamo divertiti come se il locale fosse pieno e con noi si è divertito anche il gestore!

7.Il locale di musica dal vivo secondo te ancora troppo sottovalutato e, al contrario, quello eccessivamente valutato tra quelli dove hai suonato o ascoltato concerti di altri.

I locali che fanno suonare musica dal vivo fanno sempre grandi sforzi per stare in piedi, e il momento non è dei migliori per fare investimenti. Le cover band alla moda sono più fortunate in questo caso.

Ci sono invece locali sopravvalutati, ma non ricordo l’entrata e tanto meno il nome!

 artan28.Le tre migliori band emergenti della tua regione.

Artan (perché inizia con la A), Dance With The Bear, Nina, Koiné.

9.Come seguirti, contattarti, scambiare pareri con te.

https://www.facebook.com/pages/Artan/209246245777744

https://www.facebook.com/artan.rockmusic?fref=ts

rroku.artan@yahoo.it

10.La decima domanda, che mancava: “Fatti una domanda e datti una risposta”.

D: Esiste davvero Dio?

R: Se c’è buona musica nel mondo allora dovrà pur esserci anche un Dio.

DORIANA TOZZI

Check Also

altrovebollecover

Le ansie e le gioie di una generazione nelle “Bolle” di Altrove

Altrove, al secolo Marco Barbieri, è uno dei produttori più affascinanti del panorama indipendente italiano. …

Lascia un commento