Informativa breve sull' uso di cookie ai sensi del provv n 229/2014 Garante Privacy

Pace, amore e bombe carta per Zio Felp, il rapper che porta Kingston in Puglia

ZioFelpPaceAmoreEBombeCartaCOVERIn una delle prime rime di Pace, amore & bombe carta, tracklist del primo album di Zio Felp (al secolo Davide Biscotti), viene svelata subito l’origine del rapper, grazie alla parola “trimone” (termine pugliese, più specificatamente barese, che indica una “persona poco intelligente”, ndr) facendoci capire che il rapper è originario proprio del mitico “tacco” che innalza l’Italia.

Molti artisti (su tutti i Sud Sound System) negli anni hanno insegnato come la Puglia non sia poi così lontana da Kingston e Zio Felp è l’ennesima dimostrazione di questa vicinanza musicale tra due mondi contrapposti solo geograficamente. Il rapper di Terlizzi conquista sin da subito con il suo timbro e le musicalità à la Alborosie ma non vuole limitarsi ai cliché e prova a condire la propria produzione con qualcosa di più ricercato. I beat, infatti, sono per lo più cupi, e si avvicinano a quelli della tradizione americana degli anni ’90 rimaneggiati in chiave italiana. Basta ascoltare Io mi rompo le palle, Giorni o My Valentine per ritrovare basi che richiamano quelle utilizzate dai vari Don Joe o Shablo. Ascoltando, invece, brani come Demoni o Soulsex si comprende chiaramente il background reggae dell’artista: Zio Felp cerca infatti di rendere omaggio al genere proponendone una propria personalissima versione, rendendolo più acido ed elettronico.

Pace, amore & bombe carta ha il merito di reinterpretare in maniera originale alcune sonorità che in Italia, grazie a tantissimi artisti rap che calcano la scena, sono comunque già molto popolari. Il rap è passato da essere un genere di nicchia a diventare assolutamente popolare e Zio Felp si butta a capofitto nella mischia con il suo stile e la sua creatività.

C’è da dire che in una traccia, Flow, il rapper si chiede: “Flow, ma tu ce l’hai o no?”. Questa è una domanda che in certi momenti verrebbe da porre anche a lui, dal momento che in questo disco alterna canzoni egregiamente scritte e con rime assolutamente geniali ad altre un po’ banalotte in cui sembra voglia dare solo sfoggio della propria velocità nell’incasellare parole e rime in pochi secondi (operazione riuscita ma un po’ troppo “manierista”). Tutto sommato però Pace, amore & bombe carta è un buon lavoro e correggendo leggermente il tiro Zio Felp potrebbe davvero raggiungere il successo che merita.

Pagina FB: https://www.facebook.com/ziofelpmc/

Il video di “Giorni”: https://www.youtube.com/watch?v=xzOkrbOv2IU

ALBACHIARA RE

Check Also

amerigoverardihippiedixitcover

Hippie Dixit: un Mediterraneo psichedelico nel lungo viaggio di Amerigo Verardi

Mea culpa per non aver mai ascoltato Amerigo Verardi. Doppio mea culpa per non averlo …

Lascia un commento