Dopo 30 anni tornano i Tempi Duri, storica band prodotta da Fabrizio de Andrè e Dori Ghezzi

TempiDuriCanzoniSegreteCOVEREhi gente, ma se i normali sono quelli lì, io sono un malato di mente e ne sono fiero”. È così che inizia Canzoni segrete, il disco che ha rotto il silenzio, durato oltre trent’anni, dei Tempi Duri, band capitanata da Carlo Facchini e prodotta da Fabrizio de Andrè e Dori Ghezzi per la FaDo. In trent’anni succedono (e, di fatto, sono successe) tante cose. Faber se n’è andato, la band si è fermata, i figli, la famiglia… insomma, la vita, con tutti i suoi avvenimenti che passano e lasciano strascichi più o meno significativi nelle nostre esistenze. Poi però ci si rialza, si ricomincia, un po’ daccapo e un po’ da un punto nuovo ed è così che nascono queste Canzoni segrete (insieme alla ristampa dello storico disco di trent’anni fa, Chiamali tempi duri).

Io trent’anni fa neppure ero nei pensieri dei miei genitori e quindi provo un senso di profondo rispetto nei confronti di un periodo che non ho vissuto, un momento in cui la musica cantautorale aveva un peso specifico molto diverso da quello odierno. Tale peso lo si ritrova però in questi (in parte nuovi) brani, tutti bellissimi nell’affrontare diversi tipi di amore; basti prendere Giulietta e la sua vena a tratti folkloristica, sempre raffinata nel songwriting; Per te, un pop concitato e pulito, o ancora La sfida, toccante su un pianoforte iniziale ed una chitarra elettrica decisa fino a diventare un pezzo di uno squisito pop aggraziato. E cosa dire del sentimento incondizionato che si prova per i figli in Illudendoci, dell’amicizia fra due bambini in Mattia e dell’amicizia più matura in Con le nostre mani, che vede la partecipazione di Cristiano de Andrè. Uno degli episodi più emozionanti rimane comunque senza dubbio Babbu meu, con i suoi accordi di acustica croccanti à la Branduardi, anche se risulta davvero difficile preferire un brano piuttosto che un altro, data la cura e la bellezza che dimora in ognuno di essi.

In trent’anni, come già detto, succedono tantissime cose, ma certamente se un periodo di stop che sembra definitivo getta le basi, al contrario, per un nuovo inizio ed il risultato è questo… che dire?! Non ci potevamo aspettare di meglio che un disco così raffinato e prezioso, di un cantautorato che profuma di tempi diversi, ma non per questo motivo, meno attuali.

Sito ufficiale: http://www.tempiduriandfriends.it/?tag=canzoni-segrete

Video di Per te: https://www.youtube.com/watch?v=oJtFoMBxMEA&feature=youtu.be

ALICE TIEZZI

Check Also

altrovebollecover

Le ansie e le gioie di una generazione nelle “Bolle” di Altrove

Altrove, al secolo Marco Barbieri, è uno dei produttori più affascinanti del panorama indipendente italiano. …

Lascia un commento