Informativa breve sull' uso di cookie ai sensi del provv n 229/2014 Garante Privacy

La lotta contro l’omologazione con Blood Moon di Rossella Aliano

rossellaalianobloodmooncoverLa Sicilia è patria di numerosissimi talenti musicali e continua, negli anni, ad essere una delle regioni più attive e prolifere. Uno di questi talenti è sicuramente Rossella Aliano. La cantautrice, dopo una lunga gavetta come autrice di gruppi come Gli Gnorri e Liberadante, ha deciso di dedicarsi all’attività solista. Il background solido della Aliano si vede in questo disco d’esordio, Blood Moon, che si caratterizza per i suoni folk e per il legame affettivo e musicale con il Blood Moon Project, collettivo di musicisti fondato dalla stessa Rossella Aliano.

Blood Moon è costituito da 14 brani che la stessa autrice definisce come pop sci-fi. Sonorità pop con rimandi futuristici che invitano l’ascoltatore a compiere un viaggio immaginario tra le stelle e a farsi trasportare dalla musica. Il primo singolo estratto è Giuda in cui la Aliano affronta il tema dell’omologazione che rappresenta il leit motiv di tutto il disco.  Il brano che chiude Blood Moon è, infatti, Real che vuole essere quasi un richiamo alle coscienze a uscire dal proprio torpore e ad aprire gli occhi sulla realtà.

Ascoltando questo album si possono notare i riferimenti musicali della cantautrice come Jan Garbarek, Cocteau Twins, Yan Tiersen, Devics, Air, Funk Storung e Villagers. I testi colti e ben strutturati, invece, rimandano ad un altro illustre siciliano, Franco Battiato. Rossella Aliano, infatti, proprio come il suo noto conterraneo, gioca con le parole e descrive con profondità e arguzia molti temi. Ad esempio, in Sereni di pioggia si affronta il tema della routine di una coppia, della noia, delle abitudini e lasciarsi e poi tornare ancora insieme; in Todo Va Bien un amico abdica ai propri sogni per seguire una vita più normale.

Ben arrangiato, sicuramente questo disco merita di essere ascoltato. Il motivo principale, al di là di una musicalità gradevole e ben costruita, è perché bisogna supportare e apprezza un’artista che ha avuto il coraggio di realizzare un disco così audace per il panorama musicale italiano. Anche nella missione implicita del suo Blood Moon, Rossella Aliano si scontra contro l’omologazione, cercando di dare ai propri ascoltatori qualcosa di assolutamente unico. Un bel modo per iniziare la propria carriera da solista.

La pagina fb del Blood Moon Project: https://www.facebook.com/Blood-Moon-Project-790141387758270/

Il videoclip di Giuda: https://www.youtube.com/watch?v=2v2MB5pQ_Lg

ALBACHIARA RE

Check Also

twangneancheuncolpoframe

::Video Rotation:: Twang – Neanche un colpo

 

Lascia un commento