Informativa breve sull' uso di cookie ai sensi del provv n 229/2014 Garante Privacy

Breaking News

La Resilienza: il nuovo romanzo di R.P. Giannotte per il “Ciclo del Parma Caffé” e le influenze dell’infanzia che non ci abbandonano

rpgiannottelaresilienzacopertinaLa resilienza è un romanzo intrigante, che presenta una storia di spionaggio aziendale intervallata da una vicenda molto umana, relativa a due personaggi che dovranno saldare importanti conti con il loro passato. La scrittrice Roberta Patrizia Giannotte, meglio nota semplicemente come R. P. Giannotte, torna alla sua amata ambientazione cagliaritana (con una parentesi di storia che si svolge nel milanese) per presentare il secondo volume del suo “Ciclo del Parma Caffè”, inaugurato con il romanzo La finestra al sole.

Protagonisti di questa nuova storia sono Pia Ludovica Bartoli e Diego Vascelli, due personaggi complessi, scombussolati da situazioni lavorative e personali insostenibili. Pia è una trader che lavora per la Dolby’s, un’importante società di investimento; è in attesa di una promozione che le darà prestigio e riconoscimento ma un azzardo in un affare la farà licenziare. Per riottenere il suo lavoro dovrà smascherare una spia interna all’azienda, e riconquistare il cliente a cui ha fatto perdere il suo investimento. Questo cliente è proprio Diego, che sembra disinteressato al denaro perso, perché sta combattendo una battaglia con se stesso e con il proprio passato, che non ha mai dimenticato.

L’incontro tra questi due intensi personaggi comporterà una collisione di destini un tempo divisi, e sancirà una svolta importante nelle vite di entrambi. Come pezzi strappati e persi di una stessa fotografia, i due giovani dovranno trovare il modo di riunire il loro vissuto e i loro ricordi. E la resilienza presente nel titolo è proprio il termine adatto ad esprimere la forza che Pia e Diego hanno dimostrato nel corso degli anni; anni di mancanze, di dolori, di tentativi falliti e di solitudine.

È molto interessante lo stile usato dalla scrittrice: dal generale punto di vista in terza persona si passa in certi momenti alla prima persona, riportando il racconto dell’infanzia e della crescita dei due protagonisti, e facendo in modo che si evidenzi la differenza sostanziale nel modo di vivere le loro esistenze, nonostante stessero attraversando esperienze simili. È infatti importante l’idea veicolata dal romanzo che ciò che ci accade nell’infanzia influenzi pesantemente ciò che sarà il nostro percorso di vita e le nostre attitudini. Pia e Diego condurranno esistenze diverse: l’una crescerà in una famiglia unita che le darà tutto il possibile, ma perderà anche tanto lungo il cammino, l’altro sarà abbandonato dal padre e dovrà vivere con una madre depressa, incattivita dall’essere stata lasciata dall’uomo che amava. Ma in entrambi ci sarà sempre il coraggio di lottare per una vita migliore, e la forza di rialzarsi nonostante il dolore.

Il sito ufficiale dell’autrice: https://rpgiannotte.com/

La scheda del libro sul sito della casa editrice: http://www.lazatteraedizioni.net/la-resilienza-di-r-p-giannotte/

ANNALISA DOGNI

Check Also

lauragramugliarocketgirlscopertina

Intervista a Laura Gramuglia, tra “Rocket Girls” e le disparità di genere

Partire da alcune grandi protagoniste della musica mondiale per affrontare un tema caldo come quello …

Lascia un commento