Con “Sumo” la donna ha curato il “dolore post operatorio” dei Management

sumoGuariti dal “Dolore Post-Operatorio”, i Management, oltre alla coda del moniker, abbandonano anche lo stile punk, funky e indie che caratterizzava i loro album firmati MaDeDoPO per proporre un progetto più malinconico, più maturo e decisamente più raffinato dei precedenti. In Sumo la voce di Luca Romagnoli e la chitarra di Marco Di Nardo fanno d’appoggio ad un lavoro di composizione musicale e testuale notevole. Brani come Avorio e Chiara Scappiamo o la stessa title-track possiedono uno spessore pop molto forte e distintivo, per nulla privo di profondità, che si discosta ampiamente dalle produzioni commerciali a cui siamo abituati, segno che i nostri non intendono abbandonare l’underground in cui sono cresciuti.

Come la Luna è un brano dalla poetica forte ed efficace, dove la figura femminile, chiaro tema centrale dell’album, è affrontata nel lato della sofferenza e del dolore che troppo spesso ancora la colpisce nel corpo e nell’anima. La title-track è invece un brano dalla ritmica molto strutturata e un chorus che si pianta in testa portandoti a canticchiarlo all’infinito. Allo stesso modo Forte forte è dotato anch’esso di uno stile prorompente con una potente vena elettro-pop.

Come si è detto il tema principale dell’album è la donna, immaginando soprattutto una donna forte ed espressiva ma per certi versi anche un po’ volubile. La donna è insomma letta e riletta in modi sempre diversi, come donna capace di ridare la vita, in grado di “togliere la notte che mi porto dentro” o che “salva” dalla follia, come in Sto impazzendo. I Management descrivono il femminile e la relazione come ciò che è prezioso, da proteggere dalle brutture del mondo.

Nell’album, canzoni come La notte nelle vene e Soltanto acqua ci riportano una versione del femminile finemente descritta, piena, totalizzante. Menzione speciale merita Per i tuoi occhi tristi, dove lo sguardo si perde nel tempo del ricordo e delle speranze per il futuro. Dotato di una trama centrale dalle sonorità molto incalzanti, rimane la canzone più sensibile dell’album, in cui sembra proprio di sentire il “cuore in fiamme”. I testi della band abruzzese sono frutto di una ricerca poetica approfondita e mai banale, tra i quali è possibile leggere un importante vissuto personale e in cui tutti ritroveranno qualcosa di se stessi.

I Management sono ormai da tempo una certezza nel panorama musicale nostrano, anche con questa netta virata verso un cantautorato dal retrogusto elettro pop e fanno quel che poche band sanno fare: raccontano storie ricche di significato. Musica e testi di questo disco rappresentano la perfetta diade per un lavoro che mischia malinconia e leggerezza affrontando le difficoltà delle relazioni, dei sentimenti e dell’amore in tutta la loro integra imperfezione.

Il sito della band: www.management.cool

Link al videoclip di Come la Luna: https://www.youtube.com/watch?v=QPRHshl6eyE

GRETA COCCONCELLI

Check Also

altrovebollecover

Le ansie e le gioie di una generazione nelle “Bolle” di Altrove

Altrove, al secolo Marco Barbieri, è uno dei produttori più affascinanti del panorama indipendente italiano. …

Lascia un commento