Informativa breve sull' uso di cookie ai sensi del provv n 229/2014 Garante Privacy

Ivan: il nuovo capolavoro erotic suspense di Malia Delrai

maliadelraiivancopertinaA metà tra un romanzo erotico e uno d’azione, Malia Delrai torna in libreria con il suo nuovo capolavoro: Ivan. Stessa ambientazione dei libri precedenti, di Piacere russo che l’ha resa scrittrice da tenere d’occhio, troviamo quindi di nuovo quella Russia sotterranea, non turistica, tra la mafia, in quel luogo oscuro e sotterraneo da cui chiunque si terrebbe lontano; ma è proprio di questa ambientazione che l’autrice ci ha fatto innamorare, tanto da impedirci di dimenticare. Stessi luoghi ma personaggi diversi, alcuni nuovi, altri già conosciuti e che adesso acquistano una nuova indipendenza, insieme ad una caratterizzazione del tutto propria.

Ritroviamo Ivan Volkov, il grosso e sexy sicario che avevamo conosciuto attraverso gli occhi del suo capo e migliore amico, Roman. E troviamo Ania Mikhajlova, la giovane e sconosciuta figlia del nemico che, con il suo modo di fare e il suo carattere, è impossibile non amare alla follia. Sono loro i due protagonisti del nuovo romanzo della Dalrai, Ivan e Ania, che catturano il cuore dei lettori: con i loro caratteri forti, con il loro non abbassare la testa, non aggirare le difficoltà, con il loro guardare il destino negli occhi e scoppiare a ridere.

Con piccoli accorgimenti, Malia Delrai crea un capolavoro: un mix tra ossessioni, caparbietà, amore e rispetto che insieme formano una bomba della narrativa contemporanea, un libro che ammalia e che strega, che fa desiderare di trovarsi tra quelle lenzuola sgualcite, di essere in piedi in un vicolo oscuro con le mani sporche di sangue e l’ennesima conta dei cadaveri sulla coscienza. E la domanda resta lì, senza muoversi, posticipata di volta in volta, che si aggira nelle menti sia di Ania che di Ivan: quando toccherà a me? Quando sarà il mio sangue a scorrere tra le suole del mio carnefice? Quando tutto questo segnerà finalmente la parola fine?

Una storia d’amore travolgente e passionale fino al punto di togliere il respiro, tanto da voler leggere più velocemente la pagina per poter passare subito alla prossima, per scoprire cosa accadrà ai due, a quei due personaggi con cui si empatizza sin dal principio. È una guerra senza frontiere, senza regole, in cui i colpi bassi vengono permessi se non addirittura suggeriti; una guerra tra uomini che cercano d’imporre la propria supremazia in un territorio senza regola, una guerra tra un uomo e una donna per lo scettro del comando all’interno di una relazione. Una guerra che porterà ad una sola grande verità: ci si innamora dell’uomo, non delle sue azioni.

MICHELA MANGIOTTI

Check Also

salvatoreconaciordomortiscopertina

Un professore emigrato in Calabria risolve gli antichi misteri dell’Ordo Mortis

Ordo Mortis di Salvatore Conaci è un libro colto e avvincente, ottimo per esser letto …

Lascia un commento