Informativa breve sull' uso di cookie ai sensi del provv n 229/2014 Garante Privacy

La delicatezza di voce e chitarra per il “ritorno alle origini” musicali di Francesco Zucchi

FrancescoZucchiMyWayHomeCOVERFrancesco Zucchi, dopo l’esperienza come chitarrista e cantante con i Sender Set e come chitarrista della cantante piacentina Linda Sutti, dà alle stampe il suo primo album dal titolo My way home, un titolo emblematico sotto molti punti di vista; il disco è, infatti, un ritorno alla propria “home” musicale, date le sonorità molto simili a quella dei grandi folksinger come Bob Dylan o Neil Young, e sintetizza, inoltre, le riflessioni maturate durante un viaggio lungo il cammino di Santiago di Compostela.

My way home si compone di otto brani in cui la chitarra è lo strumento che regge l’intera ossatura musicale del disco.

Zucchi, da aspirante folksinger della nuova generazione, si presenta come solo man con la sua inseparabile chitarra, nella più classica delle tradizioni. Il risultato è davvero di pregio e molto profondo a livello emotivo.

Molto validi sono i brani Corner, nato come demo di prova, My way home, una bellissima riflessione sui suoi viaggi on the road e My knees and my face, impreziosito dal violoncello della bravissima Giulia Lanati.

La valenza musicale di Francesco Zucchi è innegabile, come anche il suo talento come musicista, e attendiamo con impazienza i suoi prossimi lavori per ascoltarlo certamente esprimere ancor meglio la propria creatività e arricchire maggiormente il suo percorso artistico.

Il sito ufficiale di Zucchi: http://www.fzucchimusic.com

Il videoclip di The Stream: https://www.youtube.com/watch?v=tAeDJSB2gmI&list=PL-0qvyzeYYcuMnlAoGkAoe7U0oAvS3bX2

ALBACHIARA RE

Check Also

emanueledabbonoleonessecover

Le “Leonesse” di Emanuele Dabbono: un’energia live tutta da scoprire

Suoi sono brani come Il Conforto, Valore Assoluto o l’ultimo Buona (Cattiva) Sorte scritti per …

Lascia un commento