La trilogia di Dove I Pesci Affogano si inaugura con L’Abisso

DoveIPesciAffoganoCP1LAbissoCOVERIl 13 settembre 2012 è uscita la prima parte del lavoro del duo Dove I Pesci Affogano, chiamato Capitolo 1 L’Abisso; infatti, questo è solo il primo di tre capitoli che Andrea Cassetta e Sebastiano Basso si apprestano a presentare nel mondo musicale.

È un progetto teso a scavare nell’uomo, nelle sue mancanze, nella sua folle quotidianità, nel suo essere.

Questo Ep si presenta con quattro brani, quelli che bastano per inquadrare le intenzioni del gruppo e i temi di fondo comuni, che sono legati bene l’uno all’altro; il pop fa da padrone e un mood tendenzialmente cupo invade la musica, come se ogni sensazione, emozione e pensiero fossero comunicati con rabbia, ma comunque con cognizione.

Oltre ai quattro brani, in questo disco (come negli altri due che verranno) troviamo anche un cortometraggio; per i due artisti la musica e la recitazione sono strettamente connaturate, scelgono, infatti, le due maggiori arti di comunicazione e le legano con un filo conduttore surrealista, come loro stessi raccontano.

Sebbene il concept ideato dai due sia molto interessante, potrebbero sviluppare ulteriormente la musicalità, ricercando tutte le venature del pop e il modo di comunicarle. Ma questo è solo il primo passo di un progetto che può promettere un risultato conclusivo davvero buono, un viaggio che tocca tutte le sfaccettature dell’anima dell’uomo e che se ne occupa in toto; sicuramente nulla è lasciato al caso, si può quasi toccare la voglia e l’emergenza della voce di comunicare ciò che ha dentro, un mondo personale, ma in cui immergersi, instaurando un rapporto di condivisione tra artista e pubblico.

Insomma, c’è solo da “affogare” in questo nuovo disco e aspettare gli altri, per leggere di una storia tutta nuova e ancora nascosta.

Pagina facebook: http://www.facebook.com/doveipesciaffogano

Video di Le Rive Della Desolazione: https://www.youtube.com/watch?v=s0ZTMz5yV4E

GRETA RUTA

Check Also

ilmuloantonioframe

::Video Rotation:: Il Mulo – Antonio

Lascia un commento