Informativa breve sull' uso di cookie ai sensi del provv n 229/2014 Garante Privacy

::Intervista:: Marco Zordan e i suoi “Legami” con la natura

legamimarcozordan1Marco Zordan è conosciuto e apprezzato autore di brevi e appassionate recensioni (di dischi, concerti, fumetti e libri) sul suo blog, IndiePerCui, ma da qualche tempo si sta cimentando anche in un’avventura parallela, sempre legata all’arte e nata come forma di omaggio nei confronti dei poetici paesaggi naturali in cui vive. Raccogliendo infatti pezzi di legno di vario tipo, Marco crea con essi dei quadri originali in cui imponenti montagne si stagliano su cieli limpidissimi, immortalando la tranquillità e la serenità della natura e in particolar modo dei panorami montuosi. Pensati inizialmente per la casa di riposo presso cui lavora, questi quadri hanno cominciato ben presto ad esser apprezzati anche al di fuori dell’ambiente di lavoro e il progetto, con il nome Legami, permette oggi a Marco di arrivare anche a tutto il popolo del web, perciò abbiamo deciso di contattarlo direttamente per farci raccontare meglio la storia che si cela dietro queste sue opere.

Ciao Marco, quando e come è nato Legami?

Ciao e ovviamente grazie di cuore per questa possibilità di presentare il mio progetto. Non sono molto bravo con le parole, vivo abbastanza di sensazioni, spero di essere esaustivo.

Legami è nato dall’esigenza di mettere su legno le passeggiate in montagna che sono solito fare. I paesaggi, le prospettive, le sensazioni. Sono delle fotografie di quello che vedo. Fotografie di quello che sento guardando il mondo attorno.

Hai cominciato a lavorare il legno già pensando a questo progetto oppure in precedenza hai creato altro con questo materiale?

Da un po’ di anni lavoro il legno per creare piccoli oggetti che si possono vendere nel mercatino della Casa di Riposo in cui opero come educatore. I quadri con i paesaggi sono stati un’evoluzione naturale di quello che ho fatto nel corso del tempo. legamimarcozordan2

Per dar vita ad opere tanto affascinanti quanto semplici e lineari ci vuole sicuramente una padronanza dei mezzi e una straordinaria sensibilità artistica. Qual è stata la tua formazione?

Non penso di avere nessuna competenza specifica. Ho qualche semplice attrezzo per la lavorazione del legno. Sono abbastanza istintivo e intuitivo. Non cerco la cura del particolare, ma piuttosto ambisco ad una visione d’insieme che sia soddisfacente ed emozionale. Non sono uno scultore. Ricerco nelle mie capacità basilari qualcosa che possa essere utile per creare emozioni.

Le opere di Legami sono sempre panorami montuosi. Cosa rappresenta per te la montagna?

La montagna è meraviglia e incanto. La montagna è qualcosa che ti preserva dal mondo esterno, ma nel contempo è qualcosa che incute timore, da maneggiare con cura e soprattutto da digerire a piccole dosi. La montagna è per me in qualche modo libertà e soprattutto un luogo di solitudine condivisa.

legamimarcozordan3Hai una preferenza per quanto riguarda il tipo di legno da usare? Come selezioni e dove raccogli i pezzi che poi utilizzi per i tuoi lavori?

Nessuna preferenza. Generalmente uso quasi esclusivamente abete. Mi piacciono le tonalità che il legno acquisisce con la stagionatura e il tipo di sfumature che possono essere interessanti per i miei lavori.  Uso sia legno acquistato in segheria, sia legno di scarto: tavoloni di solai di case abbandonate ad esempio e tutto quello che riesco a trovare tra conoscenti e amici.

In un mondo che sembra sempre più allontanarsi dalla natura, le tue opere la rendono invece protagonista assoluta. Vuoi che si colga principalmente la poetica bellezza di questi scenari oppure c’è anche un messaggio che vuoi trasmettere con i tuoi quadri?

In primis il mio scopo nel realizzare questi quadri è quello di creare pace. Pace con la natura circostante e poi pace interiore. Non ci sono appunto particolari definiti proprio per questo. L’idea della visione d’insieme è qualcosa che porto dentro e che voglio trasmettere attraverso i miei lavori. Cosa importante inoltre sono i lavori su commissione. Le persone che si portano dentro un luogo del cuore possono vederlo riprodotto su legno e averlo sempre con sé. In qualche modo è un condividere da lontano esperienze, immagini e qualche sogno da realizzare.

Quali sono i panorami e i momenti della giornata che più ti ispirano?

Ho la fortuna di abitare ai piedi delle prealpi vicentine. Andando al lavoro posso scorgere da vicino i profili dei rilievi e penso che questo sia da ispirazione importante per i lavori futuri. Poi le Dolomiti, a qualche ora di auto da casa, sono il massimo per tutti coloro che vogliono vedere da vicino forse le montagne più belle del mondo.

Gli scenari rappresentati nelle opere di Legami sono quasi tridimensionali, con i diversi strati di legno sovrapposti, e sembrano delle quinte teatrali, immaginando magari dei teatri di bambole. Ti capita di immaginare delle scene di vita ambientate all’interno delle tue opere oppure le inquadri più come decorazioni o immagini a sé stanti?

Diciamo che percepisco il tutto come fotografia paesaggistica. Non voglio ricreare persone o scene di vita. Voglio piuttosto dare rappresentazione di una calma perpetua che inonda l’intera composizione.  Penso che ognuno alla fine poi possa immaginarsi dentro e dare un senso nuovo al tutto. legamimarcozordan4

Hai dichiarato che in parte i tuoi lavori nascono all’interno di un’altra delle tue attività, ovvero quella di educatore in una casa di riposo. In che modo questo tuo lavoro ti offre ispirazione per le tue creazioni?

I lavori nascono al mattino presto, prima di iniziare il lavoro vero e proprio, oppure durante la pausa pranzo o nei piccoli tempi che mi ritaglio tra un’attività e un’altra. Il ricavato per la quasi totalità va a finanziare progetti o l’acquisto di materiale per la Casa di Riposo quindi l’ispirazione è forse prima di tutto negli intenti, nello scopo che questi lavori hanno.

Dove è possibile visionare tutte le tue opere e contattarti per l’acquisto o per un’esposizione o altro?

Si possono vedere le evoluzioni e ci si può sentire direttamente nella pagina facebook Legami – Artigianato artistico in legno (https://www.facebook.com/legamilegno/) o potete scrivermi all’indirizzo zordi84@libero.it.

DORIANA TOZZI

Check Also

mariovespasiani4

Intervista a Mario Vespasiani, l’artista che fa volare le navi intorno agli astri

Mario Vespasiani è uno tra i più autorevoli e visionari volti del panorama artistico contemporaneo. …

Lascia un commento